Modello della Fragilità

Modello della Fragilità — lettura del bisogno

La fragilità è definita come una sindrome con riduzione della forza,della resistenza, delle funzioni fisiologiche e una maggiore vulnerabilità al deterioramento: i pazienti fragili, infatti, hanno il tasso più alto di consultazione in medicina generale e costituiscono la maggior parte dei ricoveri ospedalieri per acuti. Nei pazienti fragili si registrano molto spesso accessi ai P.S. e conseguenti ospedalizzazioni inappropriate, ma inevitabili, a causa della mancanza di un adeguato sistema di assistenza territoriale. In particolare a volte l’assistito ed i familiari si trovano costretti a ricorrere impropriamente al 118 e al Pronto Soccorso per l’evolvere di situazioni facilmente prevenibili attraverso “semplici” interventi di educazione. Attualmente ciò che risulta mancare è la conoscenza/possibilità di accedere in modo corretto alla rete dei servizi.

Analisi indici Aree Interne

grado fragilitàLa popolazione complessiva dei trentatre Comuni delle Aree Interne ammontava a 23.944 abitanti al 1 gennaio 2013, ed è stata suddivisa in popolazione fragile (1351 soggetti) e popolazione non fragile (22.593). Sono state rilevate significative differenze tra le due fasce di popolazione per quanto riguarda l’età media, il tasso di mortalità, la presenza di patologie croniche, i ricoveri, gli accessi al Pronto Soccorso, la distanza percorsa per raggiungere l’ospedale più vicino, la prescrizione di farmaci e la quantità di risorse assorbite.

“Necessaria Riorganizzazione dell’Assistenza Territoriale”

tab1Per quanto riguarda l’utilizzo dell’Ospedale…

tab2tab3tab4Ricoveri Ospedalieri Aree Interne

rico ospIl Grafico illustra la distribuzione dei ricoveri della popolazione residente nelle Aree Interne suddivisa per fasce di età: risulta evidente che le persone in età avanzata effettuano un maggior numero di ricoveri, e si rileva, tra questi, il maggior rischio di in appropriatezza.

 

 

medieuro“Se i 1351 soggetti fragili venissero assistiti presso il proprio domicilio con la Telemedicina si sosterrebbe una spesa di 675.000 Euro a fronte di un importo salvabile di 3 ,5 milioni di Euro”

Analisi indici Fragilità Distretti Montani

I dati rilevati si riferiscono  alla popolazione dei tre Distretti montani: Alto Vastese, Sangro Aventino e Guardiagrele. La popolazione complessiva ammontava a 110.047 abitanti al 1 gennaio 2013. Di seguito verranno illustrati alcuni indici presi in considerazione per confrontare la popolazione dei Comuni delle Aree Interne (23.944 ab.)con il resto della popolazione dei tre Distretti (86.103).

pop aree

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *